Public Management and Innovation

La Pubblica Amministrazione è sottoposta negli ultimi anni ad una forte pressione verso un miglioramento dell’efficienza e della qualità dei servizi forniti ai cittadini. Il Master in Public Management and Innovation ha l’obiettivo di formare manager dell’innovazione capaci di condurre e supportare la pubblica amministrazione verso la creazione e la gestione del Valore pubblico, ovvero verso il miglioramento del livello di benessere sociale, economico, ambientale, degli utenti, dei vari stakeholder, dei cittadini utilizzando metodologie e strumenti provenienti dalle migliori pratiche manageriali, sia pubbliche che private, in chiave nazionale e internazionale.

Il Public Value Manager sarà in grado di migliorare l’efficienza e la trasparenza dei processi, attrarre nuovi investitori, colmare il divario digitale, trasformare i servizi, accrescere la soddisfazione e la fiducia dei cittadini, bilanciare le esigenze degli stakeholder con i costi ottimizzando al contempo l’efficienza. Frequentare questo Master significa diventare parte di una comunità di manager innovatori in grado di guidare i cambiamenti che la pubblica amministrazione dovrà affrontare.

Il programma si articola in 10 corsi e 7 focus session per approfondire temi specifici sulle sfide più attuali del mercato globale. Le lezioni frontali sono integrate da approfondimenti sulla piattaforma online, da attività applicative come hackaton e business game,  da visite in impresa e da testimonianze di leader del pubblico e del privato. Il master si conclude con lo sviluppo di un project work.

IL MASTER È UN INVESTIMENTO. IL PRESTITO SULL’ONORE È IL MODO DI FINANZIARLO.

PerTe Prestito Con Lode”  senza garanzie, a tasso agevolato e a copertura dell’intera quota di iscrizione.

 

Partner del programma:   xxxx


Enrico Deidda Gagliardo

Enrico Deidda Gagliardo

Direttore Scientifico
enrico.deidda.gagliardo@unife.it

Enrico Deidda Gagliardo

Angelo Paletta

Co-Direttore
angelo.paletta@unibo.it

Enrico Deidda Gagliardo

Michele Colajanni

Co-Direttore
michele.colajanni@unimore.it

A chi si rivolge

    Il Master intende formare il profilo di “Manager dell’Innovazione Pubblica”, a partire dalla conoscenza e dalla valorizzazione dal patrimonio di conoscenze e di competenze già presenti nell’Amministrazione Regionale e nelle altre PA presenti in Emilia Romagna.

    Il corso è rivolto a:

    - dipendenti della pubblica amministrazione, sia residenti in regione che provenienti da altre regioni
    - persone che operano nella fornitura di servizi per la Pubblica Amministrazione
    - persone non occupate nella pubblica amministrazione interessate a sviluppare competenze di public management

Networking

Il Master in Public Management and Innovation è un Master fatto di persone, in cui si creano occasioni di confronto formali e informali per facilitare lo scambio di idee ed esperienze tra i partecipanti.

Il networking si sviluppa tra gli studenti della stessa classe, tra i partecipanti e i docenti, e con studenti di altri percorsi o di edizioni precedenti dello stesso Master. Si genera, dunque, una rete di relazioni fondamentali per il proprio business che cresce durante il Master e continua anche dopo la chiusura del percorso.

 

AZIENDE

Partner del programma

Il Master è stato selezionato dalla Regione Emilia-Romagna ed è parte dell’offerta dell’Academy Regionale (delibera della Giunta Regionale 412 del 23.03.2018).

International Week

STRUTTURA

Il Master ha una durata di 14 mesi per complessive 42 giornate d’aula articolate in 21 residential (venerdì e sabato, ogni due/tre settimane)  per un totale di 1500 ore totali fra didattica e attività svolte individualmente o in gruppo (studio, esercitazioni, project work..). Ai residential si aggiunge la giornata conclusiva di presentazione dei Project Work.

CORSI CORE

Il programma è articolato in 10 corsi core: 9 “corsi in sequenza”, su ambiti economici, economico-aziendali, informatici, sociologici della durata di 2 giornate e da un corso trasversale per fornire ai partecipanti una visione interdisciplinare ed integrata della Pubblica Amministrazione orientata al problem solving più che alla singola disciplina.

FOCUS SESSION

8 seminari di approfondimento della durata di una giornata finalizzati a trasferire know how metodologico e strumenti applicativi. Gli incontri saranno tenuti da docenti accademici italiani e stranieri e da manager di organizzazioni pubbliche e private: Big Data  Machine Learning, Intelligenza Artificiale nella P.A; Blockchain e Smart Contract; Smart Cities e Benchmarking;Green Public Procurement; Customer Experience Design;New Accounting and Stakeholder Engagement; Service Management; Public – Private Partnership Experience.

COMPANY VISIT

3 visite aziendali per conoscere le realtà innovative del territorio. Un’attività didattica che rappresenta una grande opportunità di networking e di apprendimento per gli studenti di questo Master. Le visite aziendali permettono ai partecipanti di confrontarsi con manager e imprenditori su esperienze di eccellenza di gestione dell’innovazione nella pubblica amministrazione.

MASTER GAME

L’uso di tecnologie in cloud per l’utilizzo simulato e interattivo degli strumenti di performance (in forma di MasterGame) al fine di rendere i contenuti immediatamente pratici e applicabili: i partecipanti suddivisi in gruppi, mediante l’ausilio di un software in cloud, si sfideranno e si confronteranno su ipotesi di programmazione, governance, controllo strategico e gestionale e valutazione delle proprie PA.

LEADER’S CORNER

Sessioni di circa due ore, tipicamente il venerdì pomeriggio al termine delle lezioni, con personalità di rilievo del management pubblico e privato. Il processo di apprendimento avviene attraverso il dialogo e il confronto con persone provenienti da contesti, organizzazioni, paesi differenti.

PROJECT WORK

Ciascun partecipante lavorerà con il supporto dei docenti ad un progetto di cambiamento/innovazione per il proprio Ente di appartenenza. In tal modo la frequenza al master permetterà di innescare e sostenere reali iniziative di innovazione. I partecipanti nello sviluppo dei project work potranno essere supportati dai docenti e coordinatori sia a distanza che in apposite sessioni di lavoro in presenza.

I Project work saranno parte della valutazione finale e saranno presentati nella giornata conclusiva del Master.

HACKATON

I partecipanti divisi in gruppi lavorano su specifici temi e criticità aziendali proposte da un testimone esterno (es. un dirigente o un amministratore pubblico). Ogni gruppo ha un certo numero di ore di tempo per proporre soluzioni al tema presentato. L’Hackathon si conclude con la presentazione al testimone delle soluzioni.

 

CORSI

Il miglioramento delle performance specifiche delle PA si basa sull’incremento dei livelli di efficienza e di efficacia gestionale e strategica, in coerenza con gli obiettivi nazionali, tenendo conto dello stato di salute (umana, economico-finanziaria, patrimoniale, digitale, relazionale, di genere, etica) e in funzione del miglioramento degli impatti delle politiche e dei servizi sul benessere degli utenti esterni ed interni, degli stakeholder, dei cittadini, dei territori.

CONTENUTI:

- National & Specific Goals in un quadro comparativo internazionale: Australia, Italia, Francia, Regno Unito, Scozia.

- Programmazione integrata delle performance (istituzionali, organizzative e individuali) e del risk management (anticorruzione, trasparenza, ecc.)

- Misurazione integrata delle performance (individuali, organizzative e istituzionali) e del risk management (anticorruzione, trasparenza, ecc.)

- Valutazione integrata delle performance individuali, organizzative e istituzionali) e del risk management (anticorruzione, trasparenza, ecc.)

- Valore Pubblico quale nuova frontiera delle performance

- Sviluppo digitale delle PA a supporto del performance management

- Laboratorio di“ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



L’aumento di efficacia delle politiche e delle strategie territoriali (locali e regionali), anche in considerazione di quelle nazionali ed europee, presuppone un miglioramento della capacità di programmare prima ed analizzare poi gli impatti economici (ad esempio in termini di industria 4.0), sociali, ambientali, sanitari, produttivi, tecnologici, ecc., al fine ultimo di accrescere il Valore Pubblico dei territori.

CONTENUTI:

- European and Regional Policy Making

- Programmazione delle politiche pubbliche e strategie di sviluppo dei territori

- Analisi e Valutazione dell’impatto delle politiche pubbliche e delle strategie di sviluppo

-  PA e industria 4.0

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



La creazione di Valore Pubblico, attraverso il presidio delle politiche e delle strategie pubbliche e delle relative performance nazionali, regionali, locali presuppone il miglioramento dei processi e degli strumenti di governance interna, esterna e territoriale delle amministrazioni, nel contesto della public governance europea.

CONTENUTI:

- Public Governance in una prospettiva internazionale ed europea

- Public Governance della Regione

- Public Governance dell’ente locale

- Public Governance delle società partecipate

- Public Governance del territorio: ridisegno dell’architettura territoriale nell’ottica della co-creazione del Valore Pubblico dei territori insieme ai territori

- Public Governance di altre Pubbliche Amministrazioni

- Sviluppo digitale delle PA a supporto della governance

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



La public governance delle PA accresce l’efficacia delle politiche e delle strategie pubbliche e delle relative performance nella prospettiva della creazione di Valore Pubblico, laddove si progetti e si coltivi una cultura di people management e si strutturino dei modelli organizzativi in funzione di essa.

CONTENUTI:

- Riforma del pubblico impiego

- Cultura organizzativa adattiva e nuovi modelli organizzativi

- Politiche e strumenti di gestione e valorizzazione delle risorse umane in ambito pubblico

- Produttività, motivazione, benessere organizzativo ed equilibrio di genere: public service motivation

- Soft skill e leadership della dirigenza pubblica

- Cloudify NoiPA: sistema unico per la gestione del personale della PA

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento

 



La public governance delle PA accresce l’efficacia delle politiche e delle strategie pubbliche e delle relative performance nella prospettiva della creazione di Valore Pubblico, laddove si progetti e si introduca un approccio di “innovation management” basato su una cultura di people management.

CONTENUTI:

- Agenda per la semplificazione

- Competenze organizzative

- Metodologie di Business Process Reengineering

- Project management & Change management

- Design thinking

- Strumenti di lean organization e semplificazione dei processi e dei servizi

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



La public governance delle PA, fondata su una cultura di people management e orientata verso un approccio di innovation management, favorisce l’efficacia delle politiche e delle strategie pubbliche e delle relative performance nella prospettiva della creazione di Valore Pubblico, laddove si misurino la salute economica, finanziaria e patrimoniale delle PA e la loro compatibilità e funzionalità con le politiche di investimento e di finanziamento europee.

CONTENUTI:

- Piano Investimenti e Public finance nella prospettiva europea

- Piano Investimenti e Public finance nella prospettiva italiana

- Piano Investimenti e Public finance nella prospettiva regionale dell’Emilia Romagna

- Armonizzazione contabile in un quadro comparativo internazionale ed europeo

- Armonizzazione contabile delle Regioni, degli Enti Locali e delle altre PA

- Corporate finance e bilancio consolidato dei Gruppi di Amministrazioni Pubbliche

- Analisi dello stato di salute finanziaria, economica e patrimoniale e costruzione di indici comparativi

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



La public governance delle PA, fondata su una cultura di people management e orientata verso un approccio di innovation management, favorisce l’efficacia delle politiche e delle strategie pubbliche e delle relative performance (anche nel quadro di quelle europee) nella prospettiva della creazione di Valore Pubblico, laddove si coniughi con un’adeguata governance della digital transformation; ciò in un’ottica di sicurezza by design che richiede un sistema di supporto ai processi e ai dati agile, affidabile, performante e sicura.

CONTENUTI:

- Agenda digitale europea e italiana

- General Data Protection Regulation (GDPR) in ambito PA

- Digitalizzazione dei processi e dei servizi: pianificazione, progettazione, verifica, gestione operativa a supporto della creazione di valore e della creazione di network pubblici

- Centralità dei dati e data management

- Cyber security e misure minime di sicurezza AGID

- Tecnologie abilitanti per la trasformazione digitale: dematerializzazione, virtualizzazione, cloud, dispositivi mobili, IT as a service

- Servizi della cittadinanza digitale: identità, domicilio, PEC, pagamenti elettronici

- Tecnologie e servizi innovativi in PA: big data management, smart, cruscotti di governance, e-democracy

- Nuove competenze e figure professionali

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



La public governance delle PA, fondata su una cultura di people management, orientata verso un approccio di innovation management e di digital transformation, accresce l’efficacia delle politiche e delle strategie pubbliche e delle relative performance (anche nel quadro di quelle europee) nella prospettiva della creazione di Valore Pubblico, laddove poggi su imprescindibili principi di sostenibilità e sulla costruzione di adeguate abilità.

CONTENUTI:

- Introduzione alla sostenibilità e alla creazione di Valore Pubblico condiviso

- La sostenibilità nell’azione amministrativa delle PA e gli SDGs 2030 delle Nazioni Unite

- Sustainability-Oriented-Innovation (SOI): Innovazione orientata alla sostenibilità.

- Differenze tra modelli di business tradizionali e modelli di business orientati alla sostenibilità

- Misurazione diretta e indiretta della sostenibilità

- Rendicontazione integrata: strumenti e metodologie a confronto

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



Ogni PA deve rendere conto delle proprie politiche e strategie pubbliche e delle relative performance, in termini di Valore Pubblico creato, non solo comunicando obiettivi e risultati agli utenti, agli stakeholder, ai cittadini e ai territori ma anche, e soprattutto, coinvolgendo gli stessi sia nella fase delle scelte programmatiche che in quella di valutazione dei relativi impatti.

CONTENUTI:

- Accountability: dal bilancio sociale al bilancio partecipativo secondo i principi internazionali e nazionali di riferimento

- Marketing pubblico

- Comunicazione pubblica, istituzionale, social media

- Citizen participation

- Sviluppo digitale delle PA a supporto dell’accountability e della citizen participation

- Laboratorio di “ricaduta applicativa” su enti e su territorio/comunità di riferimento



Il corso non sarà strutturato in una sequenza di tre giornate come gli altri, ma costituirà un corso trasversale agli altri nove corsi (di tipo tematico). Negli altri corsi saranno previsti approfondimenti giuridici ad hoc inerenti i diversi contenuti specifici. In sostanza, i temi dei Corsi affrontati da una prospettiva economica, economico-aziendale, sociologica, informatica saranno introdotti e/o analizzati anche secondo la prospettiva giuridica, al fine di fornire ai corsisti una chiave di lettura interdisciplinare della Pubblica Amministrazione. Al termine del master è prevista una prova di valutazione sulle competenze giuridiche analogamente a quanto previsto per gli altri corsi tematici.

CONTENUTI:

- Panorama giuridico di riferimento sul funzionamento degli enti locali e degli enti territoriali in genere

- Disciplina dei diversi rapporto di lavoro alle dipendenze e degli enti pubblici territoriali

- Gestione dei procedimenti d’appalto e dei contratti in generale

- Gestione del patrimonio immobiliare degli enti

- Governance e gestione dei servizi e delle partecipazioni pubbliche

- Disciplina giuridica dei prodotti finanziari nella disponibilità degli enti pubblici

- Gestione dei procedimenti di pianificazione strategica

- Regole giuridiche nella gestione del bilancio sociale

- Gestione dei procedimenti e dei processi partecipativi



METODOLOGIA

Il Master si svolge in due luoghi distinti: uno fisico (Villa Guastavillani, sede di Bologna Business School) e uno virtuale (la piattaforma e-learning).

I corsi possono seguire un percorso lineare suddiviso in moduli settimanali oppure svilupparsi in incontri periodici distribuiti ad hoc nell’arco del Master. Lo studio si sviluppa principalmente sulla piattaforma online Moodle, costantemente monitorata dal docente e dal tutor del corso, disponibili per chiarimenti e approfondimenti sulle esercitazioni svolte, sui casi studio e sulle altre attività.

CAREER DEVELOPMENT

CONTATTI

     
     
     

CONTATTA

    Leggi la nostra privacy policy

SCARICA BROCHURE

     
     
     

COSTI

La quota di iscrizione al Master è di 16.200 (iva esente) da corrispondersi in 3 rate come indicato da bando.

Il Master è stato selezionato dalla Regione Emilia-Romagna ed è parte dell’offerta dell’Academy Regionale (delibera della Giunta Regionale 412 del 23.03.2018). I dipendenti della Regione interessati a partecipare sono invitati a contattare i propri referenti.

La quota comprende la frequenza al Master, tutto il materiale di studio disponibile attraverso la piattaforma on line e l’accesso ai servizi di Bologna Business School, che includono: account personale wi-fi, uso dei pc del Computer Lab, utilizzo delle aree studio, accesso alla palestra interna, agevolazioni per il ristorante della Scuola.

La quota dà diritto a frequentare le attività a supporto della didattica come le master lecture su invito.
Nel parco della Scuola è disponibile un ampio parcheggio gratuito.

Inoltre, con la Student Card dell’Università di Bologna i partecipanti hanno accesso a: tutte le strutture universitarie, tra cui oltre 100 biblioteche, risorse digitali, tariffe agevolate in una serie di strutture convenzionate e sale studio (inclusi banche dati e abbonamenti on-line). Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’Università di Bologna: http://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita

 

xxxx

PRESTITI SULL'ONORE

Grazie ad un accordo tra Bologna Business School e Intesa Sanpaolo i partecipanti potranno accedere al prestito sull’onore “PerTe Prestito Con Lode” a tasso agevolato a copertura della quota di iscrizione.

Principali caratteristiche:

  • Importo pari alla quota di partecipazione
  • Tasso agevolato
  • Senza garanzie
  • Rimborsabile in 10 anni
  • Senza vincoli di estinzione

REQUISITI

ll Master si rivolge esclusivamente a candidati in possesso di un diploma di Laurea Magistrale, Specialistica o del Vecchio Ordinamento.

PROCESSO DI AMMISSIONE

L’ammissione al Master è subordinata al superamento del processo di selezione composto da:

  • un esame dei curriculum vitae dei candidati e la verifica dei requisiti di accesso
  • una prova scritta
  • un colloquio con la Direzione del Master volto a verificare il progetto professionale del candidato e la sua coerenza con gli obiettivi del Master

Per informazioni sul bando di ammissione al Master in Public Management and Innovation –potete contattarci telefonicamente allo 051/2090177 oppure tramite e-mail, scrivendo a master.pa@bbs.unibo.it

FAQs

Il Master di secondo livello è accessibile solo a chi possiede una laurea del Vecchio Ordinamento o una laurea Magistrale/Specialistica. Per l’accesso ai Master di primo livello è sufficiente una laurea triennale o una laurea del vecchio ordinamento.
Per accedere a un Master Universitario di I Livello è necessaria almeno la Laurea triennale (o il Diploma di Laurea vecchio ordinamento); per un Master Universitario di II Livello è richiesta la Laurea Magistrale/Specialistica (o il Diploma di Laurea vecchio ordinamento).
No, una volta superate le selezioni si potrà decidere se formalizzare l’iscrizione al Master attraverso l’immatricolazione. È tuttavia indispensabile partecipare al processo di selezione e superarlo per immatricolarsi.
Un uditore è un partecipante al Master che, pur avendo superato le selezioni, non dispone di un titolo di Laurea Magistrale/Specialistica/Vecchio Ordinamento o non si è laureato entro i termini previsti dal bando.
I CFU o Crediti Formativi Universitari sono uno strumento per misurare la quantità di lavoro di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto allo studente per acquisire conoscenze e abilità nelle attività formative previste dai corsi di studio.
Un credito (CFU) corrisponde di norma a 25 ore di lavoro che comprendono lezioni, esercitazioni, etc., ma anche lo studio a casa. Per ogni anno accademico, ad uno studente impegnato a tempo pieno nello studio è richiesta una quantità media di lavoro fissata in 60 crediti, ossia 1500 ore. I CFU si acquisiscono con il superamento dell’esame o altra prova di verifica.
I crediti sono un elemento che consente di comparare diversi corsi di studio delle università italiane ed europee attraverso una valutazione del carico di lavoro richiesto allo studente in determinate aree disciplinari per il raggiungimento di obiettivi formativi definiti. Essi facilitano la mobilità degli studenti tra i diversi corsi di studio, ma anche tra università italiane ed europee. I crediti acquisiti durante un corso di studio possono essere riconosciuti per il proseguimento in altri percorsi di studio.

CONTATTACI

Eleonora Leporatti
Eleonora LeporattiCollaboratore Didattico

Telefono: +39 051 2090177

Email: master.pa@bbs.unibo.it

Back To Top