Master in Finance and Fintech

Disrupting the financial world

L’obiettivo del Master in Finance and Fintech è quello di consentire ai giovani professionisti di affrontare la trasformazione digitale che sta cambiando radicalmente il mercato finanziario. Al fine di fronteggiare questa sfida, il Master unisce le competenze finanziarie con la profonda comprensione delle nuove tecnologie digitali.

Le nuove tecnologie emergenti come blockchain, intelligenza artificiale e analisi dei big data stanno modificando profondamente il panorama del mercato finanziario, creando importanti opportunità per gli attuali attori del settore, ma anche minacce per le start-up innovative. È diventato vitale per le compagnie bancarie e assicurative capire come utilizzare le nuove tecnologie per le applicazioni finanziarie, per continuare a competere in un mondo in continua evoluzione. Prestiti peer-to-peer, pagamenti mobili e Insurtech non sono tendenze futuristiche ma realtà concrete.

Per cogliere le opportunità e affrontare le sfide offerte dall’era digitale, il Master in Fintech forma giovani professionisti che svolgono una funzione di collegamento tra il management e gli scienziati informatici, prendendo parte allo sviluppo delle nuove attività finanziarie digitali. Grazie alle numerose collaborazioni tra i principali attori del settore digitale e la Bologna Business School, questa nuova generazione di professionisti, che sono ugualmente preparati dal punto di vista delle competenze finanziarie e tecnologiche, saranno in grado di anticipare, intercettare e sfruttare le nuove tendenze nel settore finanziario.

L’esplosione delle tecnologie digitali nei mercati finanziari ha creato l’urgente necessità di formare nuovi professionisti, in grado di combinare competenze finanziarie tradizionali con la conoscenza approfondita delle nuove soluzioni e applicazioni digitali. L’offerta formativa propone un approccio didattico intersettoriale e innovativo, in grado di garantire agli studenti un forte vantaggio competitivo, considerando anche le nuove esigenze del mercato.

Il Master in Fintech è progettato per studenti laureati con un’ottima conoscenza della lingua inglese, interessati al settore delle tecnologie finanziarie (“fintech”), all’interno del quale apprenderanno le competenze finanziarie tradizionali, insieme alle nuove abilità nel campo delle nuove tecnologie. La conoscenza dell’intelligenza artificiale, big data analytics e blockchain garantisce la possibilità di una crescita professionale come manager, che collega gli specialisti tecnici e dipartimenti finanziari. Il programma, insegnato interamente in lingua inglese, include due cicli di studio con lezioni frontali e si conclude con uno stage finale di 500 ore.

Le istituzioni finanziarie tradizionali e le startup Fintech hanno bisogno di nuovi professionisti al fine di trasmutare la trasformazione digitale in un vantaggio competitivo: entra in contatto con il coordinatore didattico del corso per diventare un attore chiave di questa trasformazione.

IL MASTER È UN INVESTIMENTO.
IL PRESTITO SULL’ONORE È IL MODO DI FINANZIARLO.


Emanuele Bajo

Emanuele Bajo

Direttore Scientifico
emanuele.bajo@unibo.it

" L’innovazione tecnologica modificherà in modo profondo la struttura del mercato finanziario e solo comprendendo a fondo le innovazioni tecnologiche digitali sarà possibile sopravvivere e competere con le nuove modalità di business. Gli attori del mercato, banche e assicurazioni, hanno oggi un enorme vantaggio di posizione e una protezione che proviene dal sistema delle regole. Ma la velocità del cambiamento può mettere a rischio la sopravvivenza di profittevoli aree di business. "

STRUTTURA

Il Master in Finance and Fintech prevede 1500 ore complessive di apprendimento full-time su 12 mesi di studio, suddivise in 400 ore di docenza frontale, 600 ore stimate di studio individuale o di gruppo e 500 ore di stage. Il Master prevede una serie di pre-corsi propedeutici all’avvio del programma didattico: DBMS Systems and SQL language, Exploratory data analysis, Principles of programming (Python language)
La struttura del Master si suddivide in tre cicli:

  • Primo ciclo: Novembre 2019 – Marzo 2020
    • Attività di “ice-breaking”
  • Secondo ciclo: Marzo 2020 – Giugno 2020
  • Stage: Giugno 2020 – Novembre 2020
    • Esperienza pratica
    • Progetto finale

Il programma del primo ciclo prevede una panoramica delle competenze di base in ambito digitale, quali ad esempio i principi di intelligenza artificiale, la cybersecurity e la gestione di big data, mentre il secondo ciclo si focalizza sulla comprensione dei mercati e vengono analizzati gli strumenti finanziari e l’applicazione tecnologica alla finanza (ad esempio, l’utilizzo del blockchain in ambito finanziario).

Le due fasi sono seguite da uno stage che può essere svolto in diverse aziende o società in Italia o all’estero. Lo studente avrà la possibilità di mettere in pratica le conoscenze pratiche e teoriche acquisite durante i periodi di studio precedenti. Il diplomato master si inserisce idealmente presso istituti di credito e assicurazioni nei dipartimenti che si occupano delle nuove aree di business digitale. Società di consulenza con una forte matrice tecnologica o start-up fintech sono altri possibili target. Questa esperienza darà la possibilità di imparare in modo diretto dai professionisti del settore. Alla fine dello stage, lo studente consegnerà al Direttore del corso un “Final Report” che comprenderà una descrizione delle attività svolte e un’analisi  delle conoscenze acquisite durante la fase di attività in aula.

Per gli studenti interessati, è disponibile un corso extracurriculare di italiano per stranieri.

CORSI

Il ruolo dell'IT nel settore bancario è significativo e innovativo allo stesso tempo. I modelli di business bancari sono ridisegnati da nuovi paradigmi: nuovi modelli che avranno un impatto sulle strategie e sulle prospettive operative. Gli attori nell'ambito bancario devono essere coinvolti in questo nuovo scenario, supportati da nuovi strumenti in grado di coniugare il panorama attuale con le nuove tecnologie. Infine, le aziende di ITC, i media e le grandi aziende tecnologiche sono i nuovi arrivati nel settore dei servizi finanziari. Le applicazioni emergenti di FinTech sono forze dirompenti, capaci di trasformare il settore dei servizi finanziari rendendo le transazioni più veloci, più economiche, più sicure e trasparenti. Il nostro corso offre un quadro generale del settore finanziario e fornisce alcune conoscenze specifiche sull'innovazione in termini di organizzazione / processi / infrastrutture / applicazioni.



Questo corso propone un approccio alternativo allo studio dei mercati finanziari: la finanza comportamentale. Questo approccio parte dal presupposto che il principio della razionalità degli investitori è contraddetta sia dalla ricerca psicologica che dall'evidenza empirica. Il corso offre un’introduzione di questo argomento e include i risultati della finanza comportamentale per aiutare a comprendere molte questioni irrisolte della finanza tradizionale. Gli aspetti psicologici legati al confronto rispetto a controparti/consulenti finanziari automatizzati, anziché umani, saranno discussi all’interno del corso.



La rivoluzione digitale ha portato ad una esplosione della quantità di dati e informazioni disponibili (Big Data), la capacità di analizzare e correlare queste informazioni sta diventando un elemento basilare della competizione d’impresa e fonte di nuovo valore economico e d’innovazione. I Big data sono tuttavia informazioni non facili da gestire utilizzando i tradizionali strumenti dell’Information Technologies a causa della loro mole, della loro eterogeneità e delle loro numerose peculiarità. Per questo motivo stanno nascendo nuove architetture, metodologie e strumenti a disposizione di chi questi dati li deve trasformare in valore per l’azienda per supportare il processo decisionale: il Data Scientist. In questo modulo verranno analizzati le diverse tipologie di dati a disposizione, tecniche di accesso alle informazioni, le metodologie per gestirli e le architetture e strumenti per memorizzarli ed elaborarli.



Il corso affronta in modo approfondito alcuni temi relativi alle tecnologie blockchain, quali criptovalute, ICO, e smart contract. Bitcoin e nuove criptovalute hanno acquisito molta importanza negli ultimi mesi. Sempre più investitori guardano con interesse a queste tecnologie, mentre altri le etichettano come una pericolosa bolla speculativa. Più importante: la blockchain e le implementazioni alternative legate a un distributed ledger rappresentano tecnologie innovative, che possono essere sfruttate per distribuire nuove applicazioni. Inoltre, la possibilità di creare smart contract, basati sulla blockchain, consente interazioni e accordi più sicuri tra diverse (e possibilmente anonime) parti, senza la necessità di un'autorità centrale. Questo corso illustrerà i principi e le basi fondamentali della blockchain e degli smart contract.



Negli ultimi decenni le pratiche di sostenibilità e la corporate social responsability (CSR) hanno assunto primaria importanza per le imprese così come per la società in generale.

Nonostante molte imprese abbiano sviluppato programmi di sostenibilità durante il corso degli anni, riducendo le emissioni di carbonio e la quantità di rifiuti potenziando dall'altra parte l'efficienza operativa, stiamo assistendo a un miscuglio di tattiche di sostenibilità che non incrementano però strategie sostenibili.

Per essere durevole, una strategia sostenibile deve resistere agli interessi concorrenziali e apparentemente divergenti di tutti gli stakeholders: investitori, impiegati, clienti, governi, ONG, società e ambiente naturale.

Lo scopo di questo corso è quello di iniziare un dibattito intorno al ruolo e al funzionamento delle moderne società nel momento in cui affiorano sfide, opportunità e possibili soluzioni in ambito di sostenibilità. Nello specifico, l'obiettivo del corso è quello di indagare i collegamenti tra sostenibilità CSR e il ruolo chiave che le tecnologie digitali possono ricoprire come mezzo per tradurre le strategie di sostenibilità in risultati effettivi.

Da questa prospettiva sono previsti tre principali obiettivi didattici:

  • Permettere agli studenti di acquisire una solida e robusta comprensione di ciò che significa sostenibilità e corporate social responsability in un contesto di business.
  • Permettere agli studenti di capire gli approcci e le strutture per poter misurare e documentare sostenibilità e CSR nelle organizzazioni
  • Acquisire una comprensione di cosa innovazione orientata alla sostenibilità significhi e come possa essere applicata a un contesto organizzativo digitale.

Per poter raggiungere tali obiettivi, il corso combinerà (i) casi di studio e discussioni in aula; (ii) testimonianze di leader del business e managers che hanno a che fare con questioni legate alla sostenibilità; (iii) lezioni.



Business intelligence (BI), motivazioni, obiettivi, definizioni e soluzioni.

Data warehousing come tecnologia abilitante per la BI: architetture, tecniche e metodologie di On-Line Analytical Processing (OLAP) per l’analisi dei dati.

Modellazione multidimensionale con il Dimensional Fact Model (DFM).

Self-service BI su piattaforme Relational OLAP.

Analisi what-if.

Esercitazioni di laboratorio su OLAP, DFM e self-service BI.



Il corso fornisce le competenze per comprendere e analizzare le principali scelte finanziarie d’impresa e riflette sull’avvento della digital finance rispetto a tali decisioni. Gli argomenti principali riguardano la scelta degli investimenti, la definizione della struttura finanziaria di impresa e del suo riflesso sul costo del capitale, la scelta di quotazione in borsa rispetto a soluzioni peer-to-peer e la gestione dei rischi finanziari.



Modelli e metodologie per l’estrazione di conoscenza da basi di dati. Studio delle tipologie di dati e dei metodi di pre-trattamento. Le funzioni del Data Mining. Apprendimento supervisionato e non supervisionato. Algoritmi e metodi per la costruzione di modelli di classificazione. Algoritmi di clustering. Algoritmi di scoperta di regole associative. Metodi di valutazione della qualità dei risultati del mining. Laboratorio di data mining per l’applicazione dei metodi studiati.



Il corso si occupa dei temi considerati di maggior rilievo nell’ambito della Digital Culture. Di seguito un’introduzione ai principali argomenti affrontati nel corso:

  1. Elaborazione dati: significato e limitazioni (da Kurt Godel e Alan Turing a Quantum and Beyond)
  2. Counter Culture vs. Cyber Culture (Stewart Brand & Bob Taylor, a la' carte).
  3. Codificazione: Significato e Prospettive.
  4. Internet: Lo and Behold.
  5. Storia del Calcolo.
  6. L’ascesa dell’Intelligenza Artificiale: Of Men and Machines.
  7. Digitalizazzione del testo + Analisi della Letteratura + Mappe + Media Interattivi + Giochi + Design + Media Art: Digital Humanities?
  8. Big Brother in azione: Sorveglianza, Hacking, Privacy, Cyber security e Dati.
  9. Etica, Responsabilità Morale e Responsabilità nell’Elaborazione Dati.
  10. Economia del Nuovo Web.


La digitalizzazione dell'economia è uno dei problemi più rilevanti del nostro tempo. L'obiettivo di questo corso è di analizzare come l'economia digitale abbia sostanzialmente sfidato i modelli di business tradizionali e creato nuove opportunità di business.Dopo una breve introduzione dell'economia digitale, verranno presentate le strategie di business specifiche adottate dai diversi attori in questo ecosistema, in particolare le piattaforme. Inoltre, verranno presentate le implicazioni per le politiche e la regolamentazione pubbliche. In particolare, si discuterà rigurardo le nuove pratiche commerciali e i contratti nell'economia digitale e il loro impatto sulla società. Verranno analizzati casi di studio concreti relativi ad Amazon, Airbnb, Booking.com, Facebook, Google, Uber e altri.



Il corso affronta in modo approfondito il tema della digital transformation in ambito di business. Esplora i metodi organizzativi e gli impatti di un processo di digital transformation, analizzando gli stakeholders, i tipi di innovazione e gli strumenti.



Il corso si concentra sugli aspetti finanziari seguendo il ciclo di vita di iniziative innovative a partire dalla loro nascita. Queste giovani imprese di solito richiedono sostanziali finanziamenti esterni nelle prime fasi per creare occupazione, crescita, contributi sociali ed entrate fiscali nel loro futuro. I finanziamenti bancari non sono disponibili per queste iniziative e, pertanto, tutti i fondi devono essere raccolti da altre fonti, ad es. Da amici, familiari, business angels oppure da intermediari finanziari professionali, i cosiddetti fondi di venture capital e private equity. Oltre a questi canali tradizionali, le imprese possono raccogliere fondi utilizzando le piattaforme digitali (crowdfunding) o le tecnologie basate su blockchain (ICO).



Questo corso fornirà agli studenti una panoramica dei mercati finanziari e una introduzione sulla valutazione degli strumenti finanziari. Il corso inizierà con la presentazione del sistema finanziario e della tassonomia dei titoli scambiati nei mercati finanziari. Verranno quindi studiate le singole classi di attività, compresi titoli a reddito fisso e del mercato monetario, strumenti azionari, fondi comuni di investimento, derivati finanziari e ibridi.



Sin dai primi automi meccanici del XVII secolo, uno dei più grandi sogni dell'umanità è stato la costruzione di macchine che mostrassero comportamenti e intelligenza umani. L'intelligenza artificiale (AI) è una disciplina il cui obiettivo è quello di realizzare questo sogno attraverso l'uso delle tecniche più diverse, dalla computazione simbolica basata sulla logica, ai modelli sub-simbolici ispirati dalla struttura del cervello, come le reti neurali.

Gli ultimi anni hanno visto un sensazionale utilizzo di applicazioni di intelligenza artificiale in vari ambiti differenti, con una rilevante crescita negli investimenti, che ha indotto molti esperti a credere che il sogno diventerà realtà in tempi brevi.

Ciò sta portando molte imprese a riconsiderare le proprie strategie di business e più generalmente, richiede una profonda riconsiderazione di vari aspetti fondamentali per la nostra società.

Il corso fornirà una panoramica introduttiva sulle diverse tecniche di intelligenza artificiale esistenti, focalizzandosi sulle applicazioni industriali, discutendo le sfide e le opportunità future, affrontando anche alcune delle implicazioni sociali, economiche ed etiche.



La capacità dell'uomo di creare sistemi inviolabili rappresenta un mito ricorrente. Spesso, tuttavia, questo si è scontrato con una realtà ben diversa dalle aspettative.

 

Obiettivo di questo corso è quello di trasmettere i concetti ed i principi alla base della sicurezza informatica (ad esempio, il rischio e gli strumenti per la sua analisi e valutazione, la struttura degli attacchi informatici, il concetto di risorsa ed i requisiti funzionali dei sistemi, l’adeguata gestione della componente umana, ecc.), fornendo così gli strumenti per la costruzione di sistemi ragionevolmente sicuri, tenendo conto sia degli aspetti metodologici, che di quelli comportamentali (operation security) e tecnologici.

Al termine del corso, i partecipanti saranno in grado di valutare in modo critico la sicurezza di un sistema informatico nel suo complesso così come delle sue componenti fondamentali (ad esempio i meccanismi di autenticazione e di autorizzazione degli utenti), essendo in grado di individuare alcune delle possibili vulnerabilità del sistema e di mettere in atto le principali contromisure necessarie per mitigare le criticità individuate, incrementando quindi la robustezza del sistema.

 Per il raggiungimento di questi obiettivi, il corso prevede la presentazione e discussione estensiva di esempi, casi reali ed attuali che saranno dettagliatamente e puntualmente analizzati secondo le metodologie illustrate durante il corso.

 Gli strumenti appresi durante questo corso di base saranno fondamentali per i successivi corsi di “Cryptographic Protocols” e “Computer, Network and Cloud Security”.

 



Il corso fornisce una breve introduzione al machine learning per il riconoscimento dei modelli statistici. Il corso includerà: un background sulla teoria di insegnamento di decisione e supervisione, modelli classici generativi e discriminanti, macchine di supporto vettoriale, reti neurali, ensemble methods ed esercizi sui modelli di selezione. Il corso inoltre mira a enfatizzare l’applicazione di questi modelli e tecniche ai problemi pratici attingendo a esempi di codice (Python) ed esercizi.



L'obiettivo del corso è quello di presentare gli aspetti teorici e pratici della text mining per quanto riguarda classificazione del testo, sentiment analysis e opinion mining.

Alla conclusione del corso gli studenti acquisiranno la conoscenza necessaria per poter affrontare problemi di text classification, sentiment analysis e opinion mining. 



Il corso si propone di presentare le tendenze emergenti nel settore finanziario. Peer-to-peer lending, mobile payment, blockchain-based trading, l'impatto delle nuove tecnologie su assicurazione e regolamentazione sono alcuni argomenti che saranno discussi in aula, attraverso casi concreti di studio, presentati da aziende leader del settore fintech.



METODOLOGIA

Lo scopo principale del corso è gettare solide basi teoriche, per poi iniziare ad utilizzare le nozioni acquisite introducendo aspetti pratici. Questo metodo consentirà agli studenti di entrare nell’ambiente lavorativo con maggiore sicurezza, pronti ad affrontarne le sfide. I corsi sono organizzati in modo da rendere lo studio più facile possibile per gli studenti, e in modo da permettere ai professori di valutare gli studenti nel migliore dei modi. Le valutazioni finali dipenderanno da presentazioni individuali o a gruppi, progetti, prove orali o scritte e frequenza alle lezioni.

Le sessioni didattiche prevedono diverse metodologie di apprendimento, tra cui lezioni frontali, simulazioni, discussioni di casi aziendali e presentazioni da parte delle aziende, con testimonianze e lavori di gruppo. Completano il percorso didattico le master lectures tenute da professionisti provenienti dal mondo dell’impresa, dell’università e della politica e numerose occasioni di confronto e interazione con il mondo delle imprese attraverso l’analisi di case history

CAREER DEVELOPMENT

 

L’integrazione con le imprese rappresenta una priorità e un aspetto differenziante in tutti i programmi di Bologna Business School, anche per il Master in Finance and Fintech .

Creare employability è un’attività a cui la Scuola dedica il massimo impegno attraverso un’azione sistematica di career service, con un’attenzione costante volta a combinare al meglio i progetti professionali degli studenti con le esigenze espresse dalle imprese.

L’internship è un ottimo trampolino di lancio, basti considerare che a sei mesi dalla fine dei master full-time di Bologna Business School mediamente oltre il 91% degli studenti è inserito in azienda.

Il Career Service di BBS affianca e accompagna fin da subito gli studenti in un percorso di formazione e di sviluppo professionale attraverso una serie di seminari guidati, con l’obiettivo di fornire gli strumenti e le risorse di base per un’adeguata preparazione al mercato del lavoro.

Per raggiungere questo obiettivo, gli studenti vengono coinvolti in una serie di seminari tra cui:

  • Scrittura CV e Cover Letter
  • Creazione di un efficace profilo Linkedin
  • Come affrontare un’intervista di lavoro

Inoltre, grazie alla collaborazione con career counselor professionisti, gli studenti ricevono un servizio personalizzato al fine di capire i propri punti di forza e costruire un piano di sviluppo professionale utile a raggiungere i propri obiettivi nella ricerca di un internship. Questo avviene attraverso:

  • Colloqui iniziali di orientamento
  • Colloqui specifici focalizzati sul proprio piano di carriera
  • Continuo supporto agli studenti attraverso sessioni one – to – one

 

La tecnologia è diventata parte integrante della finanza, trasformandola in terreno fertile per menti curiose, problem solver e strateghi. Attira gli imprenditori, specialmente quelli che amano cimentarsi con sfide trasversali. Programmi come il Master in Finance and Fintech di BBS possono aiutare a sviluppare competenze adattabili per navigare nel mondo della finanza digitale, in rapida evoluzione.

Reeta Hemmenki BN

Reeta Hemminki, Senior Analyst, Credit Data Research

 

Ci sono molte aziende fintech che sono alla ricerca di persone come voi, quindi non abbiate paura di farvi avanti. L’esperienza non è così importante, si tratta della volontà di imparare, della passione di fare la differenza, del desiderio di costruire il futuro invece di rivisitare il passato o di sedersi sugli allori.”

Reeta Hemmenki BN

Candice Koo, Co-fondatrice e MD, CANCAN Global payments and promotions

 

 

AZIENDE

Obiettivo del Career Service è anche quello di mettere in contatto gli studenti con aziende nazionali e internazionali. Nel corso degli anni Bologna Business School ha infatti creato un ampio network e una solida partnership con le maggiori imprese italiane grazie ad un approccio personalizzato, basato sulle esigenze di ogni singola azienda. La collaborazione si declina attraverso:

  • Invio CV book
  • Condivisione opportunità di internship e di lavoro
  • Presentazioni on campus
  • Career Day
  • Attivazione di project work
  • Attività in aula con testimonianze da parte di manager e/o professionisti HR

I nostri partner sono i primi sostenitori dei nostri studenti, attraverso borse di studio, stage e opportunità professionali.

CONTATTI

     
     
     

CONTATTA

    Leggi la nostra privacy policy

SCARICA BROCHURE

     
     
     

COSTI

La quota di iscrizione al Master è di euro 14.800 (iva esente) da corrispondersi in tre rate:

  • Prima rata: 1.850 euro
  • Seconda rata: 7.000 euro
  • Terza rata: 5.950 euro

La quota comprende la frequenza al Master, tutto il materiale di studio disponibile attraverso la piattaforma on line e l’accesso ai servizi di Bologna Business School, che includono: account personale wi-fi, uso dei pc del Computer Lab, utilizzo delle aree studio, accesso alla palestra interna, agevolazioni per il ristorante della Scuola.
La quota dà diritto a frequentare le attività a supporto della didattica, come i corsi di lingua e le master lecture su invito. Nel parco della Scuola è disponibile un ampio parcheggio gratuito.

Inoltre, con la Student Card dell’Università di Bologna gli studenti hanno accesso a: tutte le strutture universitarie, tra cui oltre 100 biblioteche, risorse digitali e sale studio (inclusi banche dati e abbonamenti on line); 3 mense universitarie; tariffe universitarie agevolate in una serie di strutture convenzionate. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’Università di Bologna: http://www.unibo.it/it/servizi-e-opportunita

PRESTITI SULL'ONORE

I partecipanti potranno accedere al prestito sull’onore a tasso agevolato fino alla copertura della quota di iscrizione.
Per informazioni scrivere a fintech@bbs.unibo.it

BORSE DI STUDIO

A Bologna Business School capiamo che per i nostri studenti è molto importante ricevere un supporto finanziario per raggiungere i propri obiettivi. Intraprendere un percorso di studi di elevata qualità comporta un impegno economico significativo, ma crediamo che investire nel proprio futuro sia sempre un’ottima scelta.

Bologna Business School è lieta di mettere a disposizione degli studenti più meritevoli borse di studio parziali. Tutte queste borse di studio verranno conferite in base a criteri di merito agli studenti che occuperanno le posizioni più alte in fase di selezione. Gli studenti più alti in graduatoria saranno coloro che avranno non solo un solido background accademico e professionale, ma anche coloro che avranno dimostrato di essere i più motivati a partecipare al corso.

BBS mette a disposizione borse di studio da 4.000 euro e borse di studio da 6.000 euro. Tutti i candidati saranno tenuti in considerazione per ottenere una borsa di studio senza la necessità di compilare una specifica domanda. Le borse verranno conferite durante tutte le fasi di selezione. I vincitori verranno informati al momento dell’ammissione.

INPS

Il bando di concorso pubblicato da INPS sostiene la partecipazione a Master universitari di I e II livello attraverso l’erogazione di borse di studio fino ad un massimo di euro 10.000.
Le borse sono riservate ai figli e orfani di iscritti e pensionati pubblici. È possibile verificare le modalità di accesso alle borse di studio sul 
portale INPS, inoltrando la propria candidatura entro e non oltre le ore 12.00 del 30 ottobre 2019.

REQUISITI

Per essere ammessi al Master è necessario disporre di:

  • una laurea di primo livello (da conseguire entro la data di scadenza delle immatricolazioni)
  • Ottimo livello di lingua inglese

L’ammissione al corso è subordinata all’esito positivo di un colloquio individuale e del test di lingua inglese, ove non madrelingua inglese.

PROCESSO DI AMMISSIONE

Il Master si rivolge a candidati che abbiano conseguito una laurea di primo livello prima della scadenza delle immatricolazioni (Novembre 2019).

Il processo di selezione implica:

I documenti da inviare a fintech@bbs.unibo.it sono:

  • CV
  • Certificato di laurea
  • Fotocopia della Carta d’Identità
  • Lettera motivazionale
  • Lettera/e di referenze (opzionale ma consigliata)
  • Copie firmate del modulo d’iscrizione e della ricevuta di pagamento della tassa d’iscrizione, da scaricare connettendosi a “studenti online” dopo la registrazione.
  • Certificato GMAT o GRE (opzionale)
  • Certificato TOEFL/IELTS/CAE (opzionale)

Il processo di selezione si tiene presso Bologna Business School. Le selezioni per il primo round avranno luogo a maggio 2019, le selezioni per il secondo round a luglio 2019, mentre le selezioni per il terzo round avranno luogo a ottobre 2019.
In linea con il numero di posti disponibili, l’ammissione al corso dipende dalla posizione in graduatoria del candidato che si baserà sul punteggio totale ottenuto durante il processo di selezione.

Per ulteriori dettagli riguardo il processo di selezione, consultate il bando d’ammissione scaricabile qui sotto.

FAQs

Faculty

I docenti di Bologna Business School lavorano insieme per offrire standard di insegnamento di livello elevato. Un approccio internazionale e interdisciplinare è garantito da un team composto da accademici italiani, visiting professor, guest speaker e top manager.

Back To Top