Francesca Protano, Executive Master in Technology and Innovation

19 Ottobre, 2020

Francesca Protano è l’esempio perfetto di una carriera gestita con grande attenzione al miglioramento costante delle proprie competenze. Un atteggiamento che l’ha premiata e che la vede oggi ricoprire un ruolo importante all’interno di un gruppo industriale multinazionale leader nel settore dei capital goods. Il suo segreto? Non avere mai paura di mettersi alla prova e affrontare nuove sfide, come ha dimostrato quando ha scelto di partecipare all’Executive Master in Technology and Innovation in BBS.

 Qual è il suo percorso professionale?

Con più di 14 anni di esperienza internazionale, ho ricoperto diversi ruoli nei settori R&D, Finance e Marketing e oggi sono Director of Mergers and Acquisition per CNH Industrial.  Come neolaureata ho iniziato la carriera professionale presso il Centro Ricerche Fiat. Il mio percorso di studi mi ha portato dapprima alla Laurea in Informatica e in seguito al conseguimento del Master in Meccatronica ed Innovation & Technology Management.

Per quali motivi ha deciso di continuare la sua formazione e come ha scelto BBS?

Sono fermamente convinta che nella vita non bisogna mai smettere di imparare e di mettersi alla prova. Lavorando in un’azienda dalle mille opportunità mi sono resa conto che nel ruolo che ricoprivo avrei potuto fare di più ampliando le mie conoscenze. Ho iniziato a interessarmi a BBS quando nell’aprile del 2011 Sergio Marchionne è stato ospite di Bologna Business School per condividere il suo pensiero sulle principali sfide affrontate dalla nostra società: l’Unione Europea, la competitività delle aziende italiane sul mercato globale, l’immigrazione e la leadership. In quell’occasione disse: “Se c’è un consiglio che posso darvi, è quello di non permettere che le scelte che avete fatto a un certo punto della vostra vita – scelte sull’ambito di studio, sul settore di lavoro, sul percorso di carriera – chiudano fuori tutto il resto. (..) C’è molto di più fuori dalla porta. Essere veramente liberi significa sapere che in ogni momento potete scegliere una nuova direzione, un nuovo obiettivo. Non ci sarà nessuno a spingervi fuori dalla routine o dal senso di sicurezza associato all’abitudine”. Ecco, direi che mi ha convinto!

Quali sono a suo avviso i punti forti del programma?

Sono una grande sostenitrice del team building multiculturale ed inclusivo. Un progetto ha successo se la squadra che lo sviluppa ha lo spirito, la passione e il focus collaborativo. Punti che sono inclusi e rafforzati nel percorso formativo della BBS in quanto il corso fornisce gli strumenti essenziali per la gestione dei gruppi di lavoro e per lo sviluppo personale. Nelle imprese c’è sempre più bisogno di sviluppare una leadership collettiva, diffusa, capace di coniugare la necessità di decidere con quella di ascoltare; la necessità di mediare in modo efficace e veloce tra posizioni diverse. Il mondo oggi richiede persone più capaci di esprimere se stesse e più capaci di stare insieme.

Quali sono i valori aggiunti dell’appartenere alla Community BBS?

La community BBS è un modo per mantenere il contatto con gli ex-colleghi di master ed entrare in contatto con gli altri. Uno spazio dove si continua ad imparare grazie alla possibilità di partecipare ad eventi organizzati con ospiti prestigiosi diversi su topic specifici. Sempre al passo con i tempi e con le evoluzioni industriali che affrontiamo mese per mese consente di tenersi sempre aggiornati e fornisce spunti per migliorare al lavoro e migliorarsi.

Francesca Protano – Italia

Executive Master in Technology and Innovation – Classe 2012/13



ISCRIZIONE

Back To Top