Veronika Takacs, Global MBA Food and Wine: “Festa a Vico è stata l’occasione per vedere i grandi Chef condividere la loro passione.”

11 June 2018

Mi chiamo Veronika Takacs, vengo dall’Ungheria e sono una studentessa del Global MBA Food and Wine di BBS. Mi sono laureata all’Università Bocconi di Milano e dopo alcuni anni di lavoro a Budapest sono tornata in Italia per iniziare a lavorare come analista in Nielsen. Avere un background professionale nella ricerca di mercato nel settore dei beni di consumo significa che l’incredibile mondo del cibo italiano non era completamente nuovo per me, ma il mio anno a Bologna Business School mi ha dimostrato che non c’era un posto migliore dell’Italia per studiare il settore del Food and Wine.

Siamo quasi alla fine del nostro programma e quest’anno abbiamo avuto la possibilità di partecipare a fantastici eventi legati al cibo e al vino come Cento mani di questa terra organizzato da Chef to Chef, Vinitaly e Pitti Taste a Firenze. Abbiamo anche visitato alcune famose cantine come Antinori e Caprai e un’azienda casearia che produce  Parmigiano Reggiano. E poi, in una delle nostre ultime visite, in una domenica mattina di giugno, siamo andati a Vico Equense, una piccola città costiera della Penisola Sorrentina, per partecipare all’annuale Festa a Vico Festival.

Festa a Vico, l’evento di beneficenza di tre giorni organizzato dal famoso chef italiano Gennaro Esposito, è arrivato quest’anno alla sua 16a edizione. Abbiamo partecipato a Repubblica del Cibo domenica sera, quando la piccola città di Vico Equense si trasforma in un grande festival gastronomico, dove famosi chef provenienti da tutta Italia si uniscono per cucinare per i visitatori. Hanno tutti un piccolo stand in strada dove continuano a cucinare per tutta la notte. Le persone pagano un contributo per la degustazione e tutto il denaro raccolto va alle organizzazioni di beneficenza.

Abbiamo avuto il piacere di parlare con molti degli chef che ci hanno spiegato i loro piatti e condiviso alcune considerazioni sul festival con noi. Molti di loro tornano ogni anno per aiutare la comunità, per incontrare altri cuochi, condividere idee e sperimentare. Spesso portano anche i loro coniugi e figli, per supportare una buona causa e per trascorrere un po ‘di tempo con gli appassionati di cibo e gli altri cuochi. Abbiamo provato alcuni piatti tradizionali e alcuni molto innovativi, dalle orecchiette con carne di cavallo e hamburger con prosciutto alla tartare di carne e cannoli con mortadella e ricotta. L’atmosfera del festival con i musicisti per le strade, i fantastici piatti e la bellissima città di Vico rende questo evento davvero sorprendente, probabilmente il migliore al quale abbiamo partecipato quest’anno. Spero di avere la possibilità di tornare nuovamente un altro anno.

Tutti gli eventi a cui abbiamo partecipato quest’anno ci hanno dato la possibilità di incontrare persone del settore, produttori di vino, chef e piccoli produttori che condividono una passione comune e semplice: vogliono fare del buon cibo (e del vino) e vogliono condividere l’esperienza alimentare italiana con il mondo perché sono orgogliosi di quello che fanno. Questa è una delle cose che porterò sempre con me dal mio anno a Bologna Business School.

L’altro ricordo fondamentale sono le persone che ho incontrato qui. Tra alti e bassi, esami, progetti di gruppo e presentazioni, ho trascorso un anno con persone meravigliose da tutto il mondo e grazie a loro ho scoperto nuove cose su di me. Sono diventata più aperta e tollerante verso persone di altre culture e background e questa esperienza è qualcosa da cui trarrò beneficio non solo nella mia carriera ma anche nella mia vita personale.

 

Veronika Takacs - Ungheria

Global MBA in Food and Wine – Class of 2017/2018




ISCRIZIONE

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

Back To Top