[students' journal] Luglio 2016

25 July 2016

Una rubrica che racconta BBS attraverso le parole dei nostri studenti. Una condivisione di esperienze, consigli utili e momenti di crescita sia personali che professionali. Scritto da e per gli studenti.

Leggi qui tutti gli altri racconti.


 

Bologna, il primo capitolo di un nuovo libro

Ricevere la mail in cui mi si comunicava di essere stato accettato al Master in Human Resources and Organization di BBS, ha messo in discussione molte cose. Sono stato sul punto di lasciare svanire questa opportunità quando sono stato assalito da moltissimi dubbi: Che cosa farò dall’altra parte del mondo? È uno sforzo per cui vale la pena? È la mia migliore opzione formativa? Sarò in grado di adattarmi ad una nuova cultura, al programma, ai compagni di corso, ecc.?

In molti mi hanno rassicurato che avere dei dubbi fosse perfettamente normale, tuttavia, in tutta la mia vita, non avevo mai preso una decisione del genere anche se, oggi, con tutto quello che ho appreso da questa esperienza, l’ansia, i dubbi e la paura mi fanno sorridere. E credo che questa sarà la mia reazione per molto tempo.

Venire in Italia, infatti, si è rivelata una delle esperienze più interessanti che mai vissute. E’ possibile scoprire una nuova cultura e contemporaneamente sentirsi a casa? Si lo è.
Più imparavo a conoscere e apprezzare Bologna e dintorni, più cresceva in me la considerazione e la stima della mia cultura natale. Era come vivere e godere di due mondi insieme e nello stesso tempo.
Fin dal primo giorno sono stato conquistato da Villa Guastavillani, dai docenti così come dai miei compagni di classe oltre che dal fatto di vivere in questo contesto il vero significato di “multiculturalità”. Ogni giorno ha rappresentato una sfida quotidiana e professionale.

Di questa esperienza, una volta che la mia avventura Bolognese giungerà al termine, sono certo porterò con me un bagaglio pieno di nuove amicizie, di cultura italiana e di un’accresciuta capacità professionale con tanti strumenti per proseguire nel mio percorso.
Se potessi tornare indietro non cambierei nulla, sono grato dell’opportunità avuta, è stata semplicemente geniale.

 


Andres Ruiz – Guatemala
Master in HR & Organization – classe 2015/2016


15 luglio 2016

 

Bologna, il primo incontro!

Sono un nuovo studente di BBS, e come tale, la mia esperienza bolognese è iniziata da poco meno di due mesi fa. Vorrei condividere con voi come questa città mi ha accolto e quello che è stato il primo incontro!
In maniera diversa, sia la vita sociale sia quell’universitaria sono aspetti molto importanti per tutti gli studenti e per le persone che ricercano una crescita in un paese diverso dal loro. Permettetemi di descrivere la mia esperienza a Bologna in questo mondo: Il paese delle meraviglie!

La sensazione dominante quando camminavo fin dal primo giorno è stata di una città viva. Bologna è un mix unico di cultura e di convivialità. Immaginati il risultato di questa combinazione!
Questa bellissima città è famosa per l’architettura nel suo insieme, rispetto ai singoli edifici e monumenti di altre famose città. Passeggiando per Bologna diventerai immediatamente parte di lei.

Come fotografo vorrei trasmettervi queste emozioni attraverso le foto che ho fatto dall’unica finestra del mio alloggio temporaneo presso il Palace hotel nel centro storico. L’immagine che vedete in copertina rappresenta una serie di scatti fatti in giorni diversi dal momento del mio arrivo. Il soggetto è una delle torri che si trovano disperse per tutta Bologna, simboli della città da secoli. Questa torre solitaria rispecchia tutti i sentimenti che ho provato: il solo nel giorno in cui sono arrivato, il supporto che mi ha offerto il MBA Team, le serate vivaci, i cieli piovosi e per ultimo, ma non meno importante, la gloriosa prospettiva…

Ho sempre creduto in una famosa frase di un saggio maestro: “viaggiamo con i nostri pensieri verso grandi terre”, ma credo che anche questo paese delle meraviglie, Bologna, mi abbia dato grandi pensieri!

 

Students Journal_MBA IM_Alireza Vafa_Profile
Alireza Vafa – Iran
Global MBA Innovation Management – classe 2015/2016


07 luglio 2016

 

I prodotti di lusso più esclusivi sono le relazioni

Se stai leggendo questo testo è possibile che tu abbia fatto qualche previsione o piano per la tua vita. Permettimi di chiederti: Quali sono gli aspetti più rischiosi e imprevisibili di questi piani?

L’offerta? La domanda? La logistica? Il capitale? Magari, ma qual è il fattore comune tra di loro? La risposta, per me, è sempre “la gente”. È per la gente che creiamo dei prodotti e servizi; è “la gente” che ci stimola a raggiungere ogni obiettivo; e “la gente” è solitamente il motivo per cui ci piace (o non ci piace) quello che facciamo. La gente ha la capacità di ispirarci oltre le nostre vedute. Ed è proprio questo ciò che ho ricevuto da quando sono alla Bologna Business School.

Fin dall’inizio la BBS ci ha dimostrato come la sua priorità siano le persone. Dal processo di ammissione al modo in cui si gestiscono le lezioni che formeranno i leader del futuro. Abbiamo frequentato numerosi corsi focalizzati sul lavoro in squadra, comunicazione, culture di business e introspezione. Abbiamo costituito vari gruppi di progetto durante tutto l’anno, che è una cosa preziosa perché nella vita reale lavoreremo con persone differente fra loro, e sai che c’è? Che ci saranno discussioni, fraintendimenti e perfino scontri. Il bello è che in BBS, abbiamo affrontato i problemi interpersonali subito, e avevamo gli strumenti e l’aiuto che ci serviva a disposizione.

Grazie all’internazionalità della BBS, i miei colleghi sono passati da essere “degli sconosciuti da tutto il mondo” a diventare una famiglia. Abbiamo studiato, fatto uscite assieme, abbiamo viaggiato, parlato a proposito di vita e sogni, combattuto, e siamo diventati più maturi tutti insieme.

Mentre mi avvicino al traguardo, non ho dubbi che oltre la conoscenza che abbiamo acquisito in classe rimarrà la persistenza della memoria del tempo passato qui. In fondo non si può applicare alla vita in generale? Dopo tutto quello che conta probabilmente non è il successo materiale, bensì le relazioni che abbiamo costruito e le esperienze condivise con gli altri. Questi sono davvero gli aspetti inestimabili della vita, cioè, i veri prodotti di lusso.

Sono veramente grata di essere dove sono, e ringrazio la BBS per permettermi di fare questo bellissimo viaggio.

 

 

Ketian Dou - China
Global MBA in Design, Fashion and Luxury Goods, classe 2015/2016





ISCRIZIONE

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

Back To Top