Gabriele
D’Angelo

italiana ricercatore confermato Università di Bologna Core Faculty
Contatto Email

BIO

Gabriele D'Angelo si è laureato in Informatica nel 2001 e ha ottenuto un dottorato di ricerca in informatica nel 2005, entrambi presso Università di Bologna. Attualmente ricopre il ruolo di ricercatore confermato presso il Dipartimento di Informatica: Scienza e Ingegneria (DISI), Università di Bologna. I suoi interessi di ricerca comprendono la simulazione parallela e distribuita, i sistemi distribuiti, i giochi su Internet e vari aspetti di sicurezza dei sistemi e delle reti. È autore di numerose pubblicazioni su questi argomenti, sia su riviste che in convegni. Dal 2011 è nel comitato editoriale della rivista Simulation Modelling Practice and Theory (SIMPAT) pubblicata da Elsevier. Negli ultimi anni ha lavorato alla progettazione e all'implementazione di un nuovo middleware per la simulazione parallela e distribuita chiamato ARTÌS. Dal punto di vista didattico si è occupato di varie tematiche tra le quali Reti di Calcolatori, Simulazione, Sicurezza, Cibernetica, Algoritmi e Strutture Dati.

CORSI

La capacità dell'uomo di creare sistemi inviolabili rappresenta un mito ricorrente. Spesso, tuttavia, questo si è scontrato con una realtà ben diversa dalle aspettative.

 

Obiettivo di questo corso è quello di trasmettere i concetti ed i principi alla base della sicurezza informatica (ad esempio, il rischio e gli strumenti per la sua analisi e valutazione, la struttura degli attacchi informatici, il concetto di risorsa ed i requisiti funzionali dei sistemi, l’adeguata gestione della componente umana, ecc.), fornendo così gli strumenti per la costruzione di sistemi ragionevolmente sicuri, tenendo conto sia degli aspetti metodologici, che di quelli comportamentali (operation security) e tecnologici.

Al termine del corso, i partecipanti saranno in grado di valutare in modo critico la sicurezza di un sistema informatico nel suo complesso così come delle sue componenti fondamentali (ad esempio i meccanismi di autenticazione e di autorizzazione degli utenti), essendo in grado di individuare alcune delle possibili vulnerabilità del sistema e di mettere in atto le principali contromisure necessarie per mitigare le criticità individuate, incrementando quindi la robustezza del sistema.

 Per il raggiungimento di questi obiettivi, il corso prevede la presentazione e discussione estensiva di esempi, casi reali ed attuali che saranno dettagliatamente e puntualmente analizzati secondo le metodologie illustrate durante il corso.

 Gli strumenti appresi durante questo corso di base saranno fondamentali per i successivi corsi di “Cryptographic Protocols” e “Computer, Network and Cloud Security”.

 



Digital Technology Management / Internet of Things

Digital Technology Management / Cyber Security

Digital Technology Management / Artificial Intelligence