Laurea ad honorem a Massimo Bottura

06 Febbraio 2017 - ore 18 - Aula Magna di Santa Lucia, via Castiglione 23, Bologna

Massimo Bottura – Adjunct Professor presso Bologna Business School, chef e imprenditore dell’Osteria Francescana di Modena, 3 stelle Michelin e miglior ristorante del mondo nella lista World’s 50 Best Restaurants 2016 – riceverà la Laurea ad honorem in Direzione Aziendale, lunedì 6 febbraio, alle 18, nell’Aula Magna Santa Lucia. A consegnarla sarà il Rettore Francesco Ubertini, su proposta del Dipartimento di Scienze Aziendali.

“Il percorso di Massimo Bottura si colloca all’incrocio tra imprenditorialità, cultura e tecnica e rappresenta un esempio per la diffusione della cultura italiana e per lo sviluppo del Made in Italy a livello internazionale” – spiega il Rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini.

Massimo Bottura rappresenta un caso esemplare di gestione di una piccola impresa familiare italiana, raggiungendo in pochi anni un successo senza precedenti e una notorietà a livello globale. Dal punto di vista aziendale ha realizzato una deliberata strategia di crescita, volta allo sviluppo della qualità e alla visibilità internazionale, mediante visione, capacità imprenditoriale, creazione e gestione del team, innovazione di prodotto e raggiungimento di un livello di servizio molto elevato”.

 

Massimo Bottura è un membro della Faculty di Bologna Business School e in particolare del Global MBA Food and Wine dove ha insegnato nel corso di Management and creativity in the restaurant industry. Durante gli incontri con gli studenti ha sempre cercato di trasmettere il rispetto per il team, la sua passione per il territorio e per i prodotti che lo caratterizzano, la centralità della memoria e della tecnica al servizio della creatività e la sua intensa motivazione creativa. Bottura è uno dei principali ambasciatori del made in Italy nel mondo.

Guarda qui il video in occasione della sua MBA lecture del 2014.

 


Biografia
Nato a Modena il 30 settembre 1962, dopo la maturità, si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Modena nel 1984, ma dopo 2 anni lascia gli studi, rinuncia a lavorare nell’azienda di famiglia nel settore dei prodotti petroliferi all’ingrosso e acquista la trattoria del Campazzo, a Nonantola. Nel 1995 rileva l’Osteria Francescana e in pochi anni attira l’attenzione della critica internazionale, scalando rapidamente tutte le classifiche, fino a conquistare le 3 stelle Michelin nel 2011 e raggiungere la vetta della World’s 50 Best Restaurants nel 2016. In occasione dell’Expo di Milano 2015 lancia il Refettorio Ambrosiano, un nuovo format dedicato alla sostenibilità e ai bisognosi, dalla cui esperienza nasce la Onlus Food for Soul con la quale ha lanciato diversi progetti analoghi di cui uno a Rio de Janeiro in occasione delle Olimpiadi.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Per motivi di sicurezza, consigliamo di arrivare presso la struttura entro e non oltre le ore 17.45.

 

 

 



REGISTRAZIONE

Back To Top