Digital Computation: pensiero computazionale per manager

7 March 2017

Pensiero computazionale: principi di informatica che si possono apprendere indipendentemente dall’essere dei tecnici per avere uno sguardo diverso della realtà. Questo e altro è quanto hanno trattato in aula  Simone Martini, Professor of Computer Science all’Università di Bologna e Piergiorgio Grossi, CIO Ducati.

“Sono principi che permettono un’appartenenza più responsabile alla società dell’informazione. In aula si è verificata una grande interazione che ha espresso sia le preoccupazioni sia le grandi opportunità di questa sfida.” commenta Martini. Le preoccupazioni maggiori sono di non essere in grado di controllare il fenomeno e la paura per la perdita del lavoro che queste nuove tecnologie possono comportare.

“Il tema qui è come posso utilizzare nuovi strumenti per essere più profittevole per stancarmi di meno o per raggiungere obiettivi nuovi” spiega Piergiorgio Grossi. Gli studenti in aula di chiedono come possono utilizzare al meglio questi strumenti digitali. “Il tema dell’accellerazione, del cambiamento continuo, ci costringe a un apprendimento quotidiano.” L’informatica ci dà delle opportunità che fino a dieci anni fa non erano possibili.




ISCRIZIONE

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

Back To Top