Il Commissario Unico di EXPO2015 Giuseppe Sala alla Graduation di Alma Graduate School Università di Bologna

3 July 2014

4 e 5 luglio: due giorni di approfondimenti, networking ed eventi per 372 giovani manager

Bologna, luglio 2014 – “Expect the Unexpected”: è questo il titolo che Alma Graduate School, la Business School dell’Università di Bologna, ha scelto per la Graduation e Reunion 2014 che si terrà a Bologna venerdì 4 e sabato 5 luglio tra l’Aula Magna di Santa Lucia e Villa Guastavillani. Per la Scuola si tratta dell’appuntamento più importante dell’anno perché celebra un traguardo per i partecipanti ai Master e rappresenta l’occasione per Studenti, Alumni e Docenti di ritrovarsi e rinsaldare la Community della Scuola.

“Expect the Unexpected pone l’attenzione sulla gestione dell’incertezza, che ormai non rappresenta un evento temporaneo o eccezionale, ma una condizione fisiologica dell’ambiente in cui i manager si trovano a operare. L’incertezza ormai è l’unica cosa certa e per questo è necessario sviluppare nuove attitudini e nuovi strumenti cognitivi e manageriali” -spiega Massimo Bergami, Direttore della Scuola.

“La Graduation degli studenti che termanino il master e la Reunion degli Alumni che tornano a Scuola si svolgono contemporaneamente, perché uno dei valori della nostra Business School è rappresentato dalla Community. Abbiamo creato un concentrato di opportunità di approfondimento, di networking e di socializzazione, in modo che i componenti della comunità della Scuola possano sviluppare consapevolezza su questo tema, molto rilevante per i singoli, ma anche per l’economia della Regione e del Paese.”

I lavori inizieranno venerdì pomeriggio con la Graduation: 372 giovani che hanno concluso con successo il master (universitario o executive) presso la Business School riceveranno il diploma dal Rettore Dionigi. Si comincerà con una discussione, coordinata da Barbara Carfagna (RAI1), sui contenuti del libro “Viaggio in Italia” di Roberto Napoletano (Direttore de “Il Sole 24 ore) tra l’Autore, Romano Prodi, Claudio Domenicali (AD di Ducati Motor Holding) e Massimo Bergami. Seguirà il Commencement Speech (tradizionale discorso che segna il termine degli studi e il nuovo inizio per i partecipanti ai master) di Giuseppe Sala (Commissario Unico di EXPO2015) sul tema “Expect the Unexpected”.

Seguirà la consegna dei premi per i migliori studenti e i migliori docenti, per concludere con la proclamazione a opera di Ivano Dionigi (Rettore dell’Alma Mater Studiorum) e la consegna dei diplomi.

Sono previsti brevi interventi di saluto di Gianluca Galletti (Ministro dell’Ambiente), Virginio Merola (Sindaco di Bologna) e Alberto Vacchi (Presidente di Unindustria Bologna).

Dopo la cerimonia, alla quale sono attese oltre 1.000 persone, le attività si sposteranno a Villa Guastavillani dove, nel corso della serata, si svolgerà una performance collettiva delle Donne Chef Italiane. Un modo per tener ferma l’attenzione sul tema delle differenze di genere, mediante un parallelo tra il ruolo di Executive Chef nell’alta cucina e di Manager in impresa, dove ancora le opportunità per le donne sono decisamente inferiori rispetto a quelle disponibili ai colleghi uomini.Sabato mattina i lavori riprenderanno alle 7.30 con l’inaugurazione del nuovo orto, realizzato in permacultura nel giardino della Villa, a seguito di una provocazione di Carlo Petrini (Fondatore di Slow Food) in occasione di una sua lezione ai studenti MBA della Business School. Seguiranno alle 8.00 le meditazioni manageriali che quest’anno, in considerazione del tema, saranno condotte da Gianpaolo Dallara (imprenditore e progettista di automobili da corsa) che parlerà di “Velocità ed errore”.

Dopo la colazione, i partecipanti si divideranno in gruppi e per declinare il tema “Expect the Unexpected” in vari aspetti. Tra i relatori: Riccardo Donadon, Founder and Ceo, H-FARM, sul tema dell’imprenditorialità, Claudia Parzani Partner, Linklaters LLP e Presidente di Valore D, sul lavoro manageriale delle donne;  Mario Pepe, Cacciatore di teste, Managing Director di Russel Reynolds, per riflettere di carriere; Nicola Pianon, Managing Director di The Boston Consulting Group, per discutere di strategia e cambiamento; 
Filippo Taddei, Assistant Professor presso la Johns Hopkins University e responsabile economia presso la Segreteria Nazionale del PD, con Paolo Manasse, Professore di Economia presso l’Università di Bologna, sulle politiche economiche.

Scarica Pdf




ISCRIZIONE

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

Back To Top