Chiara
Orsingher


Orsingher
Italia Professoressa Associata di Marketing Università di Bologna Core Faculty
Contatto Email

Chiara Orsingher è Professoressa Associata di Marketing presso l’Università di Bologna. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Management presso l’Università di Aix-Marseille, Francia. Fa parte della Facoltà di BBS sin dalla sua fondazione. Gli interessi di ricerca della professoressa Orsingher includono la gestione del servizio, l’esperienza del cliente, la soddisfazione del cliente e il comportamento di reclamo, i programmi di ricompensa e la meta-analisi.

La professoressa Orsingher è stata premiata con il miglior articolo 2019 del Journal of Service Research ed è stata finalista nell’edizione 2014 del premio. Il suo lavoro ha ricevuto due volte il premio highly Commended Paper Award dal Journal of Service Management. Fa parte dell’International Network of Service Research come Important contributor nel campo della ricerca sui servizi ed è stata invitata a diverse conferenze come Thought Leader in Services.

Ha pubblicato articoli su Journal of the Academy of Marketing Science, Journal of Service Research, Academy of Management Perspectives, Psychology & Marketing, Journal of Business Research e Journal of Service Management, tra gli altri. La professoressa. Orsingher svolge consulenza a diverse società pubbliche e private su temi relativi allo sviluppo e alla gestione dell’offerta di servizi, alla gestione dell’esperienza del cliente, ai disservizi e alla gestione dei reclami.

CORSI

FOCUS SESSION – Le imprese riconoscono sempre di più che il cliente inizia l’esperienza di consumo nel momento in cui interagisce con tutti gli elementi fisici coinvolti nell’esperienza stessa, non solo nella fase di acquisto. Oggi sappiamo che l’ambiente fisico e l’ambiente digitale svolgono molteplici ruoli nella customer experience: modulano il grado di autonomia del cliente durante l’esperienza di consumo, modellano le relazioni tra il cliente e i dipendenti. In misura crescente, l’ambiente fisico e quello digitale sono in grado di influenzare le reazioni cognitive (ad es. la capacità di orientamento) dei clienti, le reazioni affettive (ad es. il piacere) e le reazioni comportamentali (ad es. il desiderio di restare o di allontanarsi). Il corso affronta questi temi fornendo ai partecipanti alcuni solidi fondamenti teorici sugli effetti dell’ambiente di consumo sugli individui, attraverso diversi esempi di come questi principi possono tradursi nel concreto.

Supply Chain and Operations

Le imprese riconoscono sempre di più che il cliente inizia l’esperienza di consumo nel momento in cui interagisce con tutti gli elementi fisici coinvolti nell’esperienza stessa, non solo nella fase di acquisto. Oggi sappiamo che l’ambiente fisico e l’ambiente digitale svolgono molteplici ruoli nella customer experience: modulano il grado di autonomia del cliente durante l’esperienza di consumo, modellano le relazioni tra il cliente e i dipendenti. In misura crescente, l’ambiente fisico e quello digitale sono in grado di influenzare le reazioni cognitive (ad es. la capacità di orientamento) dei clienti, le reazioni affettive (ad es. il piacere) e le reazioni comportamentali (ad es. il desiderio di restare o di allontanarsi). Il corso affronta questi temi fornendo ai partecipanti alcuni solidi fondamenti teorici sugli effetti dell’ambiente di consumo sugli individui, attraverso diversi esempi di come questi principi possono tradursi nel concreto.

Executive MBA

La psicologia dell’investitore e la relazione tra consulente e investitore. Come pianificare gli incontri e come sottoporre il questionario Mifid.  Come interpretare le esigenze del cliente in relazione ai suoi obiettivi di vita. 

Wealth Management – Gestione del Patrimonio