Innovation Talks. Barbara Carfagna

15 Novembre 2018 - ore 18.00 - Bologna Business School - Via degli Scalini 18 - Bologna

Il primo appuntamento con la Fall Edition degli Innovation Talks 2018 ospiterà Barbara Carfagna, giornalista, autrice e conduttrice Rai, nonché ideatrice e conduttrice di Codice: la vita è digitale, un programma televisivo di divulgazione scientifica, tecnologica e sociale. Datacrazia è il titolo dell’intervento durante il quale discuterà del ‘governo dei dati’, dei rischi delle nuove tecnologie e del futuro della democrazia all’alba della terza fase di internet. L’evento è organizzato in collaborazione con Philip Morris Italia.

Le ormai onnipresenti tecnologie digitali, la quantificazione dei dati e l’aumento esponenziale delle capacità di calcolo, stanno radicalmente trasformando la nostra società. Al di sopra del nostro mondo fisico, quello in cui i territori sono controllati da 200 nazioni con leggi che li regolano, abbiamo aggiunto veri e propri continenti digitali governati da dati e algoritmi che organizzano le nostre menti, conoscenze e identità, selezionando per noi le informazioni e influenzando, spesso in modo invisibile, le nostre decisioni.

Barbara Carfagna, giornalista esperta di temi etici legati alle scoperte scientifiche, condividerà con la Community di BBS i risultati delle sue inchieste sul tema del governo dei dati, valutandone le opportunità e i rischi per i singoli cittadini e i sistemi politici attualmente al governo. La Datacrazia infatti, potrebbe in futuro aiutare i governi nazionali a rinforzare il loro controllo e addirittura raggiungere un livello di sorveglianza senza precedenti, oppure diventare la base di una nuova democrazia condivisa. Intanto, i dati prodotti quotidianamente sul web, stanno dando a un ristretto numero di gruppi privati la possibilità di determinare i processi su scala globale, traendone enormi profitti.

 


L’evento, dedicato alla Community di BBS, si terrà in lingua inglese e italiana con traduzione simultanea. 

 


Barbara Carfagna, laureata in Lettere all’Università La Sapienza di Roma, frequenta successivamente corsi di giornalismo e comunicazione, specializzandosi in giornalismo scientifico: neuroscienze, etica e temi etici legati alle scoperte scientifiche, digitale, innovazione e globalizzazione. Nel 1994 inizia l’attività giornalistica in testate locali, approdando già nel 1995 su Rai2 nella redazione di L’altra Edicola, programma dedicato al mondo dei libri e all’editoria.

Si forma televisivamente con Giovanni Minoli, per cui lavora a Mixer. Nel 1998 è inviata di cronaca nella rubrica del TG1 Prima. Per TV7 e Speciale TG1 segue i principali fatti di cronaca italiana e realizzando speciali in Etiopia, in Niger (dove ha realizzato reportage sull’espansione dell’Islam fondamentalista), Nigeria (dove ha intervistato in esclusiva Safya, la donna condannata alla lapidazione per adulterio), Sudafrica, Cambogia (dove ha realizzato documentari storici e sul traffico di bambini) e Germania (sul neonazismo nell’ex Germania est). Collabora con Unomattina, Porta a Porta e Chi l’ha visto? nell’edizione condotta da Federica Sciarelli. Nel 2004 passa alla redazione cronaca del TG1, telegiornale del quale diventa conduttrice sotto la direzione di Gianni Riotta, che le affida anche la rubrica da lei proposta Italia Italie, dedicata agli immigrati di successo.

Dal 2009 Barbara Carfagna si occupa dell’impatto digitale sull’uomo e le società e nel 2017 diventa autrice e conduttrice di Codice: la vita è digitale, un programma televisivo dedicato alle trasformazioni tecnologiche del presente e del futuro. Codice è stato girato in oltre 10 paesi, dal Giappone, Emirati Arabi, agli Stati Uniti, visitando i centri di ricerca e gli startupper più avanzati e visionari all’estero e in Italia per capire come questi cambiamenti stanno modificando il nostro modo di vivere e la nostra identità. La prima stagione della trasmissione ha trattato i seguenti temi: denaro, blockchain e criptovalute, il futuro del lavoro, città intelligenti, l’intelligenza artificiale, digital humanities, cyberwar e lo spazio.

Per il suo impegno giornalistico, Barbara Carfagna ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti ed ha incontrato personalità di fama mondiale come Luciano Floridi, Eugene Kaspersky, Iroshi Hishiguro, Yuval Noah Harari, Martin Sorrell e Tom Barrack.

 



REGISTRAZIONE

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Back To Top