[students' journal] Ottobre

30 October 2015

Una rubrica che racconta BBS attraverso le parole dei nostri studenti. Una condivisione di esperienze, consigli utili e momenti di crescita sia personali che professionali. Scritto da e per gli studenti.

Leggi qui tutti gli altri racconti del 2015. 

 


VIVERE L’ITALIA AL MEGLIO

FARE BUSINESS IN ESTREMO ORIENTE NON È SEMPLICE. La conoscenza e la capacità gestione di questa regione sono fondamentali. Vengo dall’Indonesia, una delle “Tigri Asiatiche”, e vivo in Giacarta (forse conoscerete meglio l’isola di Bali). L’industria farmaceutica nell’estremo oriente è uno dei mercati più sfidanti. Ci aspettiamo un tasso di crescita a doppia cifra ogni anno ma la concorrenza è dura e la strategia va rivista di continuo. Allo stesso tempo, molte grandi multinazionali europee operano in questo mercato con enormi quantità d’investimenti. Il mio background è come professionista medico con più di 10 anni di esperienza nel settore farmaceutico e sanitario. Tuttavia, nonostante la mia esperienza, in un settore così impegnativo, ho bisogno migliorare per essere il prossimo leader. Ho bisogno di essere un esperto aziendale.

LE MIE MOTIVAZIONI PER SCEGLIERE BOLOGNA BUSINESS SCHOOL. BBS propone un programma concreto e pragmatico in particolare, ho scelto l’indirizzo China/Far East and Europe Business Relations e hanno già dimostrato che la mia scelta è stata la decisione giusta. Abbiamo appena iniziato le lezioni e abbiamo già avuto la possibilità di incontrare uno dei migliori esperti sulle strategie in M&A (Merger & Acquisition), l’avvocato Hui Zheng della sede londinese di Allen & Overy LLP. Il signor Zheng ha tenuto una interessantissima lezione e ha condiviso la sua esperienza nell’implementazione strategica di M&A. L’M&A non è ancora diffusa comprensione per molti manager. Tuttavia, le MBA Lectures e l’indirizzo in China/Far East and Europe Business Relation mi ha confermato che ho gli strumenti giusti per iniziare.

IL MIGLIOR MODO D’IMPARARE. La lecture è iniziata con le basi ed esempi reali su come implementare le strategie di M&A. Il signor Zheng ha sottolineato le criticità ed i pro e i contro di alcune strategie e tattiche. Ho anche avuto l’opportunità di condividere il mio caso con il signor Zheng: come gestire il rischio nel lungo periodo se si considera un breve periodo di mandato. Il signor Zheng ha dato un semplice spiegazione e poi ha aperto la discussione per altri confronti. Ho preso come esempio caso di acquisizione Inter Milan che ha avuto luogo nel 2013: la vendita del 70% delle quote all’investitore indonesiano Erick Thohir a $ 480 m (articolo Forbes). Questo caso ha attirato la mia attenzione perché l’acquisizione è stata gestita da uno dei più grandi uomini d’affari indonesiani, il signor Erick Thohir e l’investimento nel business del calcio europeo era enorme provenendo da una regione come l’estremo oriente. Inoltre, l’Inter Milan ha subito una potenziale perdita di € 90 M nel 2015 (articolo ESPN). Il signor Zheng ha chiaramente sottolineato questo caso è stato gestito in modo molto strategico fin dall’inizio nonostante le decisione critiche che dovevano essere prese. In sintesi, questa MBA Lecture mi ha insegnato che le strategie di M&A devono essere imparate a dovere e dovrebbero essere parte delle soft skill per i futuri leader di mercato. Non vedo l’ora di partecipare alle prossime MBA Lecture.

GRANDE GRUPPO NEL MIO MASTER. Sono anche molto grato al direttore dell’indirizzo China/Far East and Europe Business Relations, Prof. Giorgio Prodi che ha condiviso molti argomenti sul mercato Cinese nel nostro gruppo di WhatsApp. Anche se le sue lezioni inizieranno nella seconda parte del MBA, è molto impegnato e dà grande emozione alle nostre discussioni di gruppo. Prof. Prodi ha messo in luce alcuni fatti interessanti circa le prospettive del settore industriale in Cina pubblicate nell’Economist e ci ha anche parlato sulla campagna “Shisanwu”, recentemente pubblicata in diversi media.

PRONTI, PARTENZA, VIA. Ho fatto una buonissima partenza a Bologna Business School. Sento che sto guidando una Ferrari che mi porta a vincere la sfida di diventare un esperto aziendale. Consiglio caldamente ad altri studenti di vivere la stessa esperienza come me perché, in villa Guastavillani, sto vivendo l’Italia al suo meglio.

 

Yusrizal Abubakar_Profile_BN

Yusrizal Abubakar – Indonesia
Global MBA China/Far East and Europe Business Relations – classe 2015/2016


 

23 ottobre 2015

Sono un ragazzo fortunato perché m’hanno regalato un sogno

In tempi bui come questi ci sono persone che, avendo fatto qualcosa di buono nella loro vita e avendo accumulato delle ricchezze, sentono il bisogno, quasi viscerale, di condividere la loro fortuna con altri. Ecco, questo è quello che è accaduto all’imprenditore Paolo Barletta, figlio di Raffaele Barletta fondatore dell’omonimo gruppo. La sua iniziativa è stata quella di lanciare il Premio Myllennium Award con l’obiettivo di dare una possibilità ai “millennials”, cioè ragazzi under 30 nativi digitali particolarmente meritevoli, che avessero voglia di emergere nel quadro economico-sociale italiano.

Decisi di inviare la mia candidatura perché sentivo di avere molti punti in comune con la figura da loro delineata e ricercata, e mai avrei pensato di arrivare tra i finalisti. Ricordo ancora il giorno della premiazione a Roma. Ricordo il Chiostro del Bramante, location di eccezione, popolato da ragazzi qualunque e da personaggi di spessore del mondo politico ed economico, mondi che solitamente fanno fatica ad incontrarsi. In palio c’erano 4 master alla Bologna Business School e l’emozione era tanta.

Se ora sono qui a scrivere, potete immaginare com’è andata a finire la storia, ma mi preme fare due ringraziamenti. Il primo va a Paolo Barletta che ha ideato il premio e spero che il suo gesto sia da esempio anche per altri imprenditori: il futuro non si costruisce mai da soli e questo Paolo l’ha ben capito. Il secondo ringraziamento va al Prof. Claudio Sartori e a chi con lui ha avuto la lungimiranza di ideare e strutturare questo master in Data Science perché la rivoluzione che i dati apporteranno al nostro sistema economico e sociale sono tanti e avere strumenti utili a comprendere quello che accadrà è un vantaggio competitivo che noi, fortunati studenti di questa prima edizione, potremo sfruttare al meglio nel mercato del lavoro e nel mondo degli affari.

In fine, che dire? Per sintetizzare il percorso che mi ha portato fin qui alla Bologna Business School utilizzo le stesse parole di un brano di Jovanotti: “Sono un ragazzo fortunato perché m’hanno regalato un sogno”.

 


Copia di Foto Niky Venza
Niky Venza – Italia
Master in Data Science – classe 2015/2016

 


16 ottobre 2015

Make it possible!

Quando ho attivato il mio profilo Facebook al primo anno di università, non avrei mai immaginato che pochi anni dopo i social network sarebbero diventati il mio pane quotidiano.
Capire quelli siano le tue passioni e fare di queste la tua professione (questa può sembrare una frase molto comune e stereotipata) è un principio fondamentale che ognuno di noi dovrebbe seguire.

La mia storia è un esempio di come sia possibile realizzare le proprie aspirazioni, lavorando intensamente e con un po’ di fortuna.
Le discipline legate alla comunicazione mi hanno sempre affascinato. Come conclusione del mio percorso accademico legato allo studio della storia contemporanea, ho scelto di scrivere una tesi di laurea sulla comunicazione e l’influenza dell’opinione. Mentre m’immergevo nel passato, il mio presente erano Facebook, Twitter, i blog e tutte le altre piattaforme online. I social network e la rete sono sempre stati qualcosa di più che un semplice passatempo: avevo capito quale strada avrebbe preso il mio futuro.

Subito dopo la laurea ho avuto la fortuna di iniziare a collaborare con una rivista d’informazione online per giovani. Ho deciso, dopo poco tempo, che l’esperienza da redattrice freelance non poteva soddisfarmi se non nell’immediato. Volevo imparare nuove tecniche, assorbire conoscenze e saperi: ecco perché ho deciso di iscrivermi al master in Marketing, Communication and New Media della Bologna Business School. In sei mesi di lezione in aula ed esperienze pratiche ho rafforzato le mie capacità, integrato le mie lacune e allargato il mio network di conoscenze. I rapporti che ho potuto stringere durante i sei mesi di aula, sono stati fondamentali per trovare lo stage al termine delle lezioni. Il confronto diretto con i miei colleghi, con i professori e con il mondo delle aziende mi ha fatto crescere personalmente e professionalmente. Con i colleghi di studio ho vissuto dei momenti indimenticabili, abbiamo lavorato tantissimo, fino al punto che quando avevamo periodi di pausa ci chiedevamo: “E ora senza la BBS, che cosa facciamo?”

 

 

Margherita Morini_profile

Margherita Morini – Italia
Master in Marketing, Communication and New Media – classe 2014/2015


9 ottobre, 2015

Ed ecco che il sogno si avvera!

Ho frequentato il Master in Gestione d’Impresa, indirizzo Food & Wine e dopo otto mesi di studio intenso ho iniziato lo stage presso Dispensa Emilia – Tigelleria Tradizionale. Il mio stage è stato un po’ particolare e insolito, ma preferisco definirlo “speciale”. Ho avuto delle grandissime opportunità di crescita sia dal punto di vista personale che lavorativo. Nei quattro mesi iniziali, ho lavorato presso uno dei ristoranti che si trova nel GrandEmilia a Modena dopo il quarto mese sono stata trasferita negli uffici che si trovano nella sede centrale.
Verso la fine del mio stage, l’azienda ha deciso di partecipare a un bando di Expo Milano 2015 per l’aggiudicazione di un Chiosco Gourmet e, quindi, mi è stato chiesto di rimanere con loro un po’ di più per occuparmi direttamente di questo progetto. Per la nostra soddisfazione, dopo tanta fatica e impegno, abbiamo vinto la gara!

Ora, a quasi un mese dalla fine di Expo, posso dire di essere pienamente soddisfatta della mia scelta di stage. È stato dopo una lecture di Alfiero Fucelli, il titolare dell’azienda,  che sono rimasta colpita e ho voluto, a tutti i costi, entrare in Dispensa Emilia. La mia perseveranza ed i miei sforzi hanno fatto si che i miei titolari mi considerino, oggi, uno dei punti di riferimento per l’azienda.
Credo di aver trovato la mia strada facendo anche un lavoro che mi piace davvero. Mi hanno proposto di tornare in ufficio ma il contatto col pubblico per me è vitale per lavorare perciò, dopo Expo, andrò a lavorare nel nuovo ristorante che aprirà in ottobre a Modena.

Se si ha un sogno e si lotta per realizzarlo, poi arriva il giorno in cui tutti gli sforzi vengono ripagati… ed ecco che il sogno si avvera!

 

FestaCaputo

Ilaria Festa Caputo – Italia
Master in Gestione d’Impresa – Food & Wine – classe 2013/2014

 


2 ottobre 2015

Cos’è per me BBS?

Vi racconto la mia esperienza come studente del Master in Marketing, Comunication and New Media, per condividere quello che ho appreso durante l’anno e per consigliare a persone come me di scegliere questo programma. Non vorrei limitarmi a scrivere le solite cose: l’eccellenza dei professori, i corsi fantastici, l’ambiente stimolante, il network e le opportunità di lavoro e bla bla bla… Questo è quello che ogni studente appena laureato e che non ha idea di cosa fare dopo vorrebbe sentirsi dire, giusto? Beh, potrei scrivere su tutto quello e anche di più, ma questo non aggiungerebbe nulla sulla “esperienza personale”. Quindi, provo a scrivere qualcosa di diverso.

Ciò che è BBS per me? Ci ho pensato molto, e mi sono reso conto che la risposta non si trova esclusivamente nelle interessanti lezioni che ho frequentato, nella bellezza della scuola o nell’incredibile energia di vita che si sente in tutta la città di Bologna. La risposta è molto più profonda. BBS per me è un’opportunità. Un’opportunità per saperne di più in modo nuovo, completamente diverso e coinvolgente. Un’opportunità di conoscere nuove persone da tutto il mondo con le quali creare forti legami di collaborazione e rispetto per costruire qualcosa insieme. Un’opportunità di lavorare sotto pressione. Un’opportunità per capire come effettivamente funziona il “mondo reale” e la possibilità di dimostrare quanto vali.

Quindi, a mio parere, tutto si basa sulle opportunità. La scuola vi offre le giuste opportunità per crescere personalmente e professionalmente, ma dipende da voi se coglierle o no. Sento che ho fatto del mio meglio per sfruttare al massimo quest’opportunità durante il tempo trascorso a Bologna Business School. Ora sto completando il mio stage presso Webranking, una delle migliori agenzie di marketing online del settore, esattamente dove volevo andare.

Allora, sono stato abbastanza convincente? Siete pronti a scommettere su BBS? O forse le mie competenze di marketing hanno ancora bisogno di qualche miglioramento? ;)

 

MMCNM_Francesco Storchi_Profile

Francesco Strocchi – Italia
Master in Marketing, Communication and New Media – classe 2014/2015




ISCRIZIONE

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

Back To Top