Cristina
Mora


Mora
Professore Associato Impianti Industriali Meccanici Università di Bologna Core Faculty
Contatto Email

BIO

Cristina Mora, Ing., Ph.D., si è laureata con lode in Ingegneria Gestionale ed ha conseguito il Dottorato di Ricerca presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Dal 2014 è Professore Associato del settore Impianti Industriali Meccanici presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale della Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università di Bologna. Dal 2009 è titolare del corso di Sistemi di Produzione Avanzati M e del modulo di Sicurezza nei Sistemi Produttivi M per il Corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale all'Università di Bologna. Svolge attività di ricerca sui temi di pianificazione, progettazione, gestione e sicurezza dei sistemi di produzione e degli impianti industriali, con particolare riferimento alla Lean Manufacturing, al Green Supply Chain Management e alla Progettazione Ergonomica dei sistemi produttivi. Il risultato di queste ricerche ha portato alla stesura di oltre 80 articoli presentati in convegni nazionali, internazionali e pubblicati su riviste nazionali e internazionali. Svolge l'attività di referee per alcune riviste internazionali del settore. Ha partecipato e partecipa a diversi progetti di ricerca finanziati da enti pubblici e aziende private sui temi della progettazione e gestione dei sistemi di produzione secondo i principi della Lean production, della sostenibilità e della sicurezza sul lavoro. Dal 2014 coordina il gruppo di lavoro Banca delle Soluzioni, nato dalla collaborazione tra DIN e AUSL di Bologna, per la realizzazione di un portale dedicato alla raccolta di Soluzioni Tecniche e tecnologiche per l’eliminazione o riduzione del rischio in Ambienti Confinati e in termini di Sovraccarico Biomeccanico (http://safetyengineering.din.unibo.it/banca-delle-soluzioni). Da febbraio 2016 a giugno 2019 ha coordinato il progetto per lo sviluppo di Confined Space App (CSA), l’applicazione mobile per il riconoscimento degli ambienti confinati e/o sospetto di inquinamento. Dal 2018 è membro del gruppo UNI Gruppo UNI/CT 015 GL06 “Antropometria e Biomeccanica” e dal 2019 è membro del gruppo UNI/CT 042/GL 59 "Determinazione dell'esposizione dei lavoratori agli agenti chimici".